fbpx
Come progettare un bagno per disabili secondo la normativa?

In questo articolo andremo a rispondere alle domande e ai dubbi più frequenti sui bagni per disabili. Cosa dice la normativa sui bagni per disabili? Come progettare un bagno per disabili? Quali sono le dimensioni dei bagni per disabili? Continua a leggere per sapere la risposta di queste e altre domane.

La normativa sui bagni per disabili

In Italia, per realizzare un bagno per disabili a norma, bisogna far riferimento alla legge n. 13 del 9 gennaio 1989, al decreto ministeriale n. 236 del 14 giugno 1989 e alla circolare ministeriale n. 1669 del 22 giugno 1989, in riferimento al precedente decreto.

Queste norme si applicano a tutti gli edifici privati di nuova costruzione e alla ristrutturazione di edifici privati e pubblici, agli edifici di edilizia sovvenzionata e nei locali pubblici dove è richiesta la presenza dei bagni per persone con disabilità.

Gli elementi essenziali

Gli elementi necessari per progettare un bagno per disabili secondo la normativa sono i seguenti:

  • wc;
  • corrimano orizzontale;
  • porta con corrimano;
  • corrimano verticali;
  • barra ribaltabile;
  • lavabo;
  • specchio;
  • campanello;
  • segnaletica sul lato esterno della porta d’ingresso.

Vaso Wc

Il wc deve avere un’altezza della seduta minima di 40 cm da terra e una distanza minima di 140 cm dalla parete laterale sinistra e 40 cm da quella destra.

Corrimano orizzontale

Il locale deve essere provvisto di un corrimano orizzontale continuo posizionato lungo tutto il perimetro, ad eccezione dello spazio dedicato al lavabo. Il corrimano deve essere ad un’altezza di 80 cm da terra e con una distanza di 5 cm dalla parte.

Porta con corrimano

Due corrimani devono anche essere presenti sui lati interno ed esterno della porta, per agevolare apertura, chiusura, ingresso e uscita.

Corrimano verticali

Un corrimano verticale, fissato al pavimento e al soffitto, deve essere posto a 40 cm a sinistra (frontalmente) dalla seduta del vaso wc e 15 cm dalla parete posteriore; un secondo corrimano verticale deve essere posizionato a destra (frontalmente) della tazza wc, ad una distanza di 30 cm dalla parete posteriore e di 15 cm dalla parete laterale.

Barra ribaltabile

Un corrimano, chiamato barra ribaltabile, facilita la seduta e l’alzata dal vaso wc.

Lavabo

Il lavabo può essere posto preferibilmente sul lato opposto rispetto alla tazza wc, laterale rispetto all’ingresso. Il piano lavabo deve avere un’altezza da terra minima di 80 cm e dovrà essere di tipo mensola con sifone da incasso e tubazioni flessibili e nascoste, per evitare ingombri. La rubinetteria deve avere il comando a leva.

Specchio

Lo specchio, meglio se reclinabile, deve essere posto sopra il lavabo in una zona compresa tra i 90 e i 170 cm d’altezza.

Campanello

Deve essere garantita la presenza di un campanello di emergenza a cordone posto in prossimità della tazza wc.

Porta d’ingresso

La porta d’ingresso deve avere un’apertura verso l’esterno ed avere 85 cm di luce netta minima. La segnaletica, nei locali pubblici, verrà posta sul lato esterno della porta.

Doccia e vasca da bagno

Se nel bagno per persone con disabilità è presente una doccia, il piatto deve essere a filo con il pavimento. È consigliabile posizionare una seduta a 50 cm da terra e porre corrimano a 80 cm di altezza. Nel caso di vasca, questa deve essere dotata di uno sportello apribile di 180°, largo più di 70 cm.

Corridoi e passaggi

Corridoi e passaggi devono avere una larghezza minima di 150 cm, devono essere presenti rampe in caso di variazioni di livello.

Pavimenti

I pavimenti devono essere costruiti in materiale antiscivolo, per evitare cadute, e la superficie deve essere il più possibile liscia, per agevolare la deambulazione e il passaggio in carrozzina.

 

Dimensioni bagno per disabili

La normativa prevede che un bagno per disabili abbia una dimensione minima di 180×180 cm, è comunque raccomandabile di dedicare maggior spazio per agevolare i movimenti.

Saniline di Thermomat

Noi di Thermomat siamo molto sensibili ed attenti all’accessibilità, per questo motivo abbiamo realizzato una serie di accessori bagno per disabili e anziani, per garantire loro una completa sicurezza: scopri la linea saniline.

HOME

Iscriviti alla nostra newsletter

Riceverai informazioni e le ultime novità sui prodotti Thermomat

*obbligatorio

*obbligatorio

*obbligatorio

*obbligatorio

Privacy Policy

Dopo l’invio dei dati controlla la mail che hai ricevuto per confermare l’iscrizione

leggi anche

Fermiamo il virus insieme

Fermare il virus si può: con i prodotti Thermomat sicurezza ed igiene per tutti.

L’ospitalità 2.0: quando ospitare vuol dire rendere accessibile.

Quante volte avete sentito lo slogan “In vacanza come a casa?” Probabilmente molte e molte volte e in tutte queste la realtà (oltre lo slogan) non era poi così casa. C’è invece chi, oltre alle parole ama i fatti e li rende reali: così Massimo e Piera, i proprietari...

Barra ribaltabile disabili: guida alla scelta ideale

Barra, barra ribaltabile disabili, maniglione ribaltabile disabili, barra di sicurezza, barra di sostegno…Questi sono solo alcuni dei nomi che vanno a specificare un particolare ausilio legato al mondo della disabilità che ha la funzione principale di aiutare ed...

Il Bonus barriere architettoniche 75% spiegato in 10 punti

Oltre alla proroga dei bonus per l’edilizia, a partire da gennaio 2022 la Legge di Bilancio ha previsto Il Bonus barriere architettoniche 75% che, come si può dedurre dal nome, consiste nella detrazione del 75% per tutte le spese effettuate al fine di eliminare le...

Ausili disabili: cosa sono e come richiederli.

Gli ausili disabili sono davvero un valido aiuto in casa ed in tutti i luoghi in cui c’è bisogno di trovare un sostegno concreto alla propria autonomia e alla propria sicurezza. Non tutti forse sanno che cosa sono gli ausili disabili. Sono considerati tali tutti gli...

Rubinetti elettronici: sostenibilità e protezione covid

Rubinetti elettronici, l'importanza di evitare il contatto con le superfici La sicurezza in bagno è un elemento fondamentale, soprattutto quando si parla di doccia e di spazi destinati all’uso quotidiano di questi ambienti alle persone disabili. Grazie ai sedili...

Wc per persone disabili: è meglio con o senza apertura frontale?

La normativa nazionale di riferimento in ambito di progettazione di bagni per persone disabili è il Decreto del Ministero dei Lavori Pubblici n. 236/89. Questo decreto, relativamente alle caratteristiche dei sanitari per persone disabili da installare all’interno dei...

Sara e Alessia: le travel sisters dell’accessibilità

Due sorelle, un legame indissolubile. Quando il sangue lega due persone lo fa per la vita. Quella che vi vogliamo raccontare oggi è una storia di forti legami, di passioni e di amore. Alessia e Sara sono le protagoniste di questa splendida storia che parla di diritti,...

Come risparmiare sulla bolletta dell’acqua? Scegli i rubinetti temporizzati.

Se il vostro obiettivo è il risparmio idrico (e di conseguenza economico) i rubinetti temporizzati sono davvero un valido aiuto. Si, avete letto bene: i rubinetti temporizzati sono il must-have nel caso in cui vogliate risparmiare sulla bolletta dell’acqua.Ma non...

Il corrimano bagno? 3 modelli sicuri e a norma di legge per i bagni di persone disabili.

Il corrimano bagno, che in gergo viene chiamato anche maniglione, è fondamentale all’interno del bagno ma non solo per persone disabili. Il corrimano bagno può altresì essere un valido aiuto per persone anziane e per tutti coloro che hanno bisogno di un appiglio...
Chatta con Thermomat
Invia